Cerca un castello

Castelli in Italia






Cerca per provincia

province italiane


Seleziona di seguito la provincia di tuo interesse per consultare le schede dei castelli presenti

Rocca di Sirmione 
Italia Lombardia
Castelli
Località: Sirmione (BS)
Visitabile: visita in orari prestabiliti
Provincia: Brescia
La Rocca di Sirmione, o Castello Scaligero, ed il suo nucleo centrale vennero fatti costruire nel 1277 su volere di Mastino I della Scala. La rocca, che oggi rappresenta l'unico esempio rimasto di rocca dotata di darsena fortificata, nei secoli successivi alla sua erezione fu al centro di numerosi rimaneggiamenti, tra i quali l'ampliamento verso l'esterno del borgo mediante l'aggiunta di due cortili. Risale invece all'occupazione veneziana del Quattrocento la darsena fortificata, difesa da cortine merlate. La fortezza è caratterizzata dal suo imponente mastio e da una pianta irregolare, cinta dall'acqua, articolata in due distinti recinti con torri. Ad oggi, dopo attenti restauri passati, il Castello Scaligero si presenta in buono stato di conservazione e colpisce per la sua torre pentagonale di 31 metri che dona un aspetto fiabesco e per il complicato sistema di ponti levatoi e di saracinesche che sono rimaste completamente integri. Altra caratteristica del Castello è la darsena, usata ancora oggi come attivo porticciolo.




Recensioni utenti

Media voti da: 1 utente(i)

Media voti (pesati)
4.8
Bellezza
5.0
Visitabilità
5.0
Facilità di arrivo
5.0
Dintorni
4.0
 

Aggiungi una recensione



19 di 19 persone hanno trovato questa recensione utile

la rocca di sirmione, sabato 09 aprile 2011

Autore misa1812

Media voti (pesati)
4.8
Bellezza
5.0
Visitabilità
5.0
Facilità di arrivo
5.0
Dintorni
4.0

qui la mia opinione sul castello, che ho scritto anche su sito TRIVAGO.

".. sono riuscita finalmente a tornare a Sirmione e a visitare il castello, dico tornare perchè ci ero già stata ai tempi delle elementari con la scuola. Nonostante siano passati degli anni ho ancora dei ricordi di alcune zone, fra le quali la spiaggetta-lido alle spalle del castello e appunto l'entrata col porticciolo...comunque...

Dopo esserci fatti quasi 3 km a piedi dal parcheggio arriviamo di fronte al ponte che collega l'entrata del castello al resto della cittadella. Una rapida occhiata al porticciolo e alle mura che cingono la costruzione e ci ritroviamo sul ponte che permette l'accesso alla rocca scaligera. Sulle mura di ingresso un leone fa bella mostra di sè.

Arriviamo al ticket office: 4 euro biglietto intero, 2 euro ridotto (18/25 anni), gratis i bambini fino a 18 e gli over 65.
Accediamo finalmente al castello superando una zona coperta dove è stata allestita una breve mostra con alcuni pannelli informativi sulla rocca e sulla sua importanza strategica, nonchè alcune informazioni di carattere generale.
Ci ritroviamo in un grande piazzale dove fa bella mostra di sè un pozzo, qui si apre la corte interna, da qui si può salire ai cammini di ronda o si accede a una parte del castello dove si può ammirare il ponte levatoio e altre piccoli zone interne ricoperte di acciotalato e dove si trovano alcune opere a mosaico.
Sulla sinistra del primo ponte levatoio si trovano delle scale che, una volta salite, è possibile percorrere il cammino di ronda e ammirare la darsena che spicca tra le acque che virano dall'azzurro al verde. Lungo la struttura della darsena spiccano i gabbiani posati lungo tutta la costruzione, a coppie su ciascun elemento che sostituisce la merlatura a coda di rondine del castello. La darsena sembra incantata con le mura che si inabissano sul pelo dell'acqua, abbracciando la massa fluttuante creando un bacino dove verrebbe voglia di immergersi tanto è invitante.
Spostando l'obiettivo dalla darsena alla cittadella incrocio il ponte levatoio abbassato, che unisce la fortezza alla cittadella, contornato dalle merlature a coda di rondine che sembrano dare ancora più regalità al doppio ponte levatoio (pedonale-singolo e carrabile), l'entrata è però chiusa da una cancellata.
Discendo dal cammino di ronda e mi fermo ad osservare le inferriate che bloccano l'uscita del ponte levatoio, voltandomi però incrocio il secondo ponte levatoio (quello interno). Per un attimo mi immagino queste strutture ancora in uso, mentre da sopra i camminamenti sopra il ponte interno ci si prepara a respingere gli attacchi gettando pietre,olio bollente e facendo saettare le frecce.
Recupero la corte interna e mi appresto alla scalata, in un angolo si intravede già una scala piuttosto moderna in legno che porta fino ai camminamenti superiori, da lì' si gode una buona vista della corte interna, del fossato e del borgo. Ma non basta, facendo quasi un giro completo ci si infila in una torre ad angolo e si inizia a salire... sull'ultimo tratto bisogna stare attenti alla testa ma superato questo piccolo ostacolo si arriva fino alla cima della torre. Da qui si gode una vista mozzafiato... si abbraccia tutta Sirmione.
Camminando lentamente consiglio di spaziare con lo sguardo attorno alla fortezza e poi lentamente verso le viuzze del borgo ai vostri piedi, vi ritroverete ad ammirare le belle case e i fiori colorati di surfinie e gerani (anche in pieno settembre i colori sono sgargianti) che ingentiliscono il paesaggio.
Ritornate ad ammirare l'architettura del castello,in particolare la merlatura a coda di rondine, le belle siloutte delle torri e la sobrietà affascinante della darsena che lascia veramente a bocca aperta.
Non vorrei allontanarmi, continuando a scattare per catturare questo e quel dettaglio, ma mio cognato e i miei nipoti son già spariti, recuperando la scala. Discendo a malincuore sbirciando dalle feritoie e dalle piccole finestrelle per catturare qualche frammento di paesaggio, mia sorella ci aspetta tranquilla nel cortile (lei ha qualche problema di vertigine in più di me... ma a un castello non potevo resistere!), usufruiamo della limitata toielette e dopo un'ultima perlustrazione nella parte del ponte levatoio lasciamo soddisfatti il castello."
 
Da vedere, anche solo fosse per il paesaggio che si vede dall'alto della torre. Ne ho apprezzato in particolare la sua posizione, sembra proprio di calarsi nel passato grazie anche alla conservazione dell'edificio.

bellissima la darsena e il porticciolo!

Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >